Beato Papa Paolo VI

In occasione della beatificazione di Papa Paolo Vi, riporto uno stralcio del discorso sulla pace che tenne presso le nazioni unite, ancora molto attuale e valido.

“…Se volete  essere fratelli, lasciate cadere le armi dalle vostre mani. Non si può amare con armi offensive in pugno. Le armi, quelle terribili. specialmente, che la scienza moderna vi ha date, ancor prima che produrre vittime e rovine, generano cattivi sogni, alimentano sentimenti cattivi, creano incubi, diffidenze e propositi tristi, esigono enormi spese, arrestano progetti di solidarietà e di utile lavoro, falsano la psicologia dei popoli. Finché l’uomo rimane l’essere debole e volubile e anche cattivo, quale spesso si dimostra, le armi della difesa saranno necessarie, purtroppo; ma voi, coraggiosi e valenti quali siete, state studiando come garantire la sicurezza della vita internazionale senza ricorso alle armi: questo è nobilissimo scopo, questo i Popoli attendono da voi, questo si deve ottenere! Cresca la fiducia unanime in questa Istituzione, cresca la sua autorità; e lo scopo, è sperabile, sarà raggiunto. Ve ne saranno riconoscenti le popolazioni, sollevate dalle pesanti spese degli armamenti, e liberate dall’incubo della guerra sempre imminente, il quale deforma la loro psicologia….”

Per leggere interamente l’intervento all’Onu, clicca qui (tratto dal sito Vatican.va)

Precedente I cristiani non hanno bisogno di apparire Successivo Papa Francesco:"quanta gente si sente superiore agli altri"-sintesi dell'udienza del 22-10-2014