Crea sito
Dic
21
2011

Meo Patacca

Meo Patacca è la maschera romana, che assieme a quella di Rugantino, rappresenta il coraggio e la spavalderia di certi tipi di Trastevere, il quartiere più popolare di Roma. Spiritoso ed insolente, Meo Patacca é il classico bullo romano, sfrontato ed attaccabrighe, esperto ed infallibile tiratore di fionda, ma in fondo, generoso e di animo aperto. Gli piace é vero fare lo spaccone e parlare in dialetto romanesco, in modo declamatorio, ma poi all’occorrenza non fugge. Anzi, quando ci scappa la rissa, si getta nella mischia e la sua fama é ben nota in Trastevere e in tutta Roma. A parte il suo carattere sicuramente un po’ difficile che si adombra per niente e quel suo strano modo di discutere con qualcuno, prima con le mani poi con le parole, Meo Patacca riscosse la simpatia dei suoi concittadini che affollarono i teatri romani per assistere divertiti alle sue commedie. Il suo personaggio ebbe a lungo fortuna sulle scene e pur trasformato col tempo, in un tipo più serio e meno manesco, ha mantenuto inalterati i caratteri di vanaglorioso romano, sbruffone e provocatore.

 

A volte capita che…

Sono stato invitato ad una conferenza presso un grande albergo”.

Bene, arrivo in albergo,

cerco tra le varie stanze (è un luogo enorme) e trovo un salone ,

al piano terra dove stava per cominciare una conferenza.

 

Prendo posto, ascolto con attenzione 50 minuti di conferenza e …

al 51 minuto capisco che non era la mia riunione,

li’ si parlava della famiglia, …la mia riunione aveva

come argomento la carità…

esco senza dare nell’occhio…

dopo tre secondi rientro perchè mi ero dimenticato il giubbotto ,

così facendo non sono passato inosservato…

 

…e me ne vado al primo piano

dove era in corso la mia riunione…

la cosa strana è che al piano terra non

conoscevo nessuno mentre al primo piano tutti mi salutavano

…ops…

scusate il ritardo , ho detto,

mi ero fermato al piano sotto

perchè delle persone mi hanno trattenuto…!!!

 

Written by monsieurclaude in: Monsieur Claude |

Nessun commento

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes