Crea sito
Nov
23
2012
-

Tanto pe’ cantà

E’ una canzone senza titolo
tanto pe’ canta`,
pe’ fa` quarche cosa…
non e` gnente de straordinario
e` robba der paese nostro
che se po` canta` pure senza voce…
basta ‘a salute…
quanno c’e` ‘a salute c’e` tutto…
basta ‘a salute e un par de scarpe nove
poi gira` tutto er monno…
e m’a accompagno da me…

Pe’ fa` la vita meno amara
me so’ comprato ‘sta chitara
e quanno er sole scenne e more
me sento ‘n core cantatore.
La voce e` poca ma ‘ntonata,
nun serve a fa’ ‘na serenata
ma solamente a fa` ‘n maniera
de famme ‘n sogno a prima sera…

Tanto pe’ canta`
perche` me sento un friccico ner core
tanto pe’ sogna`
perche` ner petto me ce naschi ‘n fiore
fiore de lilla`
che m’ariporti verso er primo amore
che sospirava le canzoni mie
e m’aritontoniva de bucie.

Canzoni belle e appassionate
che Roma mia m’aricordate,
cantate solo pe’ dispetto,
ma co’ ‘na smania dentro ar petto,
io nun ve canto a voce piena,
ma tutta l’anima e` serena
e quanno er cielo se scolora
de me nessuna se ‘nnamora…

Tanto pe’ canta`
perche` me sento un friccico ner core
tanto pe’ sogna`
perche` ner petto me ce naschi un fiore
fiore de lilla`
che m’ariporti verso er primo amore
che sospirava le canzoni mie
e m’aritontoniva de bucie.

Written by monsieurclaude in: Monsieur Claude,MonsieurClaude |
Nov
08
2012
-

Er Vino

Er vino è sempre vino, Lutucarda:
indove vôi trovà ppiú mmejjo cosa?
Ma gguarda cquì ssi cche ccolore!, guarda!
nun pare un’ambra? senza un fir de posa!

Questo t’aridà fforza, t’ariscarda,
te fa vviení la vojja d’esse sposa:
e vva’, si mmaggni ’na quajja-lommarda,
un goccetto e arifai bbocc’odorosa.

È bbono asciutto, dorce, tonnarello,
10solo e ccor pane in zuppa, e, ssi è ssincero,
te se confà a lo stommico e ar ciarvello.

È bbono bbianco, è bbono rosso e nnero;
de Ggenzano, d’Orvieto e Vviggnanello:
ma l’este-este è un paradiso vero!

G.G.Belli 3 ottobre 1831 –

Written by monsieurclaude in: Monsieur Claude |

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes